Mar 26, 2019 Last Updated 3:35 PM, Jul 16, 2017

La scienza medica è afflitta da una sostanziale e inevitabile “inerzia conoscitiva”, nel senso che le nuove scoperte impiegano del tempo perché possano sedimentarsi nell'operato del medico curante migliorandolo concretamente a vantaggio del cittadino portatore di un problema di salute. L'enorme mole di dati scientifici accessibile in maniera telematica richiede un costante impegno in termini di studio e di aggiornamento costante da parte del medico oncologo, in maniera analoga a quanto avviene per ogni altra disciplina specialistica.
Io credo, però, che, a differenza di altri professionisti del settore, l’oncologo medico abbia un vantaggio: quello di poter studiare e approfondire il caso particolare che gli viene sottoposto, analizzando la letteratura pertinente, oltre ai trials clinici in corso.
La mia consulenza oncologica offre un'analisi approfondita della storia clinica del paziente, che viene compiuta prendendo il tempo necessario, che è molto di più dei minuti in genere riservati in un ambulatorio pubblico.

 

Oncologo napoli

Ricerche e scoperte

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Per maggiori informazioni leggi la Cookie policy.